torna su Aree Riservate
trasparenza Banco BPM
X Chiudi


La Storia

La Cassa di Risparmio di Imola risale all’Italia preunitaria: l’atto della sua costituzione viene infatti redatto ed approvato con rescritto pontificio nel 1855.

Nel corso della sua storia, l’Istituto ultracentenario mantiene intatti gli auspici sotto cui era nato: presidio e sostegno dello sviluppo economico locale e impegno concreto nel progresso sociale e culturale del proprio territorio di radicamento, riconducibile alla città ed alle zone contermini.

Nel 2000, quando ha ormai raggiunto 27 filiali distribuite nelle province di Bologna, Forlì, Ravenna ed una conseguente rilevante quota di mercato nell’area, l’Istituto entra a far parte del Gruppo Banca Popolare di Lodi. E’ poi nell’ambito del progetto di riorganizzazione territoriale in atto all’epoca nel detto Gruppo, che la banca confluisce nella neocostituita Bipielle Romagna e riconferma come proprio punto di forza la personalizzazione elevata dell’offerta alla clientela.

Dal 2003, la Bipielle Romagna, in virtù delle opportunità che la dislocazione geografica offre nell’area di presidio, diventa una direzione spontanea di sviluppo della rete di sportelli Banca Popolare di Lodi. Nel luglio 2007, con la nascita del Banco BPM, in cui confluisce anche il Gruppo con sede a Lodi, ricompare lo storico marchio Cassa di Risparmio di Imola, a sottolineare una rinsaldata attenzione verso il territorio specifico di elezione.